Ciclo Idrico Clienti | FAQ

FAQ

Che cos'e' il codice cliente?

Identifica in modo univoco il cliente.
E' indispensabile che il cliente sia in possesso del suo codice per poter effettuare qualsiasi pratica contrattuale e per poter avere informazioni specifiche sulla sua situazione.
In caso non sia ancora nostro cliente il codice cliente Le verrà comunicato all’atto della richiesta di fornitura (comunicando i dati anagrafici ed il codice fiscale o i dati fiscali della società).
Si compone di 7 cifre ed una lettera finale ed è sempre indicato in bolletta in alto a sinistra sotto il logo A2A Ciclo Idrico.
 

Che cosa significa PDF (Punto di fornitura)?

E' uno specifico numero che identifica una determinata unità immobiliare.
Identifica il luogo dove avviene fisicamente la fornitura e a cui fa riferimento il contratto.
E’ importante conoscere questo numero per poter effettuare correttamente le pratiche contrattuali.
 

Che cosa significa POD (Point of Delivery)?

Il POD (Point of Delivery) è il codice alfanumerico identificativo univoco nazionale di 14 caratteri che inizia per "IT" (a volte i caratteri indicati possono essere 15 ma è sufficiente indicare i primi 14) e che individua in modo univoco la fornitura.

Come si legge il contatore dell'acqua

 

Download pdf
Lettura contatori a orologi Lettura contatori a orologi

Cos'è la bollett@mail?

È un servizio offerto da A2A Ciclo Idrico che permette di ricevere la bolletta in formato elettronico direttamente nella propria casella di posta elettronica evitando l’invio cartaceo.

Il servizio è dedicato ai clienti che hanno scelto di addebitare le bollette sul proprio conto corrente bancario o postale.
 

Come si può pagare la bolletta?

Domiciliazione bancaria
Prevede il pagamento della bolletta tramite addebito su conto corrente bancario o postale. Consente di addebitare direttamente sul proprio conto corrente bancario o postale le bollette relative alle forniture.
Come attivare la domiciliazione: è possibile attivare il servizio di domiciliazione su conto corrente presso la propria banca o in posta, presso gli sportelli con una copia dell’ultima bolletta compilando il modulo RID allegato alle bollette o scaricabile dal sito internet www.a2acicloidrico.eu e restituendolo, debitamente compilato e firmato direttamente alla Banca o agli sportelli

Bonifico bancario
Il codice IBAN del conto corrente bancario di A2A Ciclo Idrico è:
IT 15 Z 03111 11237 000000016797 - BIC = BLOPIT22XXX
L’ IBAN è il codice internazionale che identifica in maniera univoca ogni conto corrente e che contiene le informazioni relative al Paese, all’Istituto (Banca o Posta), alla Filiale ed al numero di conto corrente destinatario del bonifico.
Nella causale è indispensabile indicare il proprio Codice cliente ed il numero di fattura.

Carta di credito
Direttamente dal sito internet accedendo al portale dei servizi www.a2acicloidrico.eu e collegandosi nell’area “Sportello on line”.
E’ sufficiente digitare il codice cliente e la password (rispettando le maiuscole): questi dati sono disponibili su una qualsiasi fattura.
E’ necessario indicare l’indirizzo di posta elettronica (il sistema bancario invierà la conferma dell’avvenuto pagamento) e i dati della Carta di Credito (VISA, MasterCard, American Express, Diners)
Lo sportello è aperto 24 ore su 24

Presso gli uffici postali
Il numero di conto corrente postale è 1000077584 intestato ad A2A Ciclo Idrico SpA.
Le Poste Italiane applicano all’operazione le consuete commissioni.
E' inoltre possibile pagare SENZA COMMISSIONI presso lo sportello postale, attivo dal lunedì al giovedì dalle ore 8,15 alle 13,00 e dalle ore 14,00 alle ore 15,30 ed il venerdì dalle ore 8,15 alle ore 13,00 presso il salone clienti di via Lamarmora 230 – Brescia.

Presso le filiali del Banco di Brescia
Il pagamento effettuato in contanti presso gli sportelli del BANCO DI BRESCIA non comporta spese di riscossione.

Presso le Ricevitorie Sisal Pay
Da Febbraio 2012 puoi pagare la bolletta* presso i Punti di vendita Sisal Pay.
Per usufruire del servizio è sufficiente presentare il codice a barre riportato sul bollettino e ritirare la ricevuta di pagamento.
Il servizio ha un costo di 2,00 euro ed è disponibile per importi inferiori a 999 euro per ogni transazione.
Per trovare la Ricevitoria più vicina a te clicca qui

Presso i Supermercati o ipermercati COOP abilitati
Per usufruire del servizio è sufficiente presentare alla cassa di un punto vendita Coop abilitato il bollettino sul quale è stampato il codice a barre.
La bolletta verrà passata allo scanner ed il pagamento potrà avvenire insieme al resto della spesa.
Il servizio ha un costo di 1,00 Euro ed è disponibile per importi inferiori a 1.500 euro per ogni transazione.
I Soci Coop usufruiscono di un prezzo agevolato, verificabile direttamente presso i punti vendita abilitati.
Per trovare il punto vendita Coop abilitato più vicino consultare il sito www.a2acicloidrico.eu

Pagare presso i punti vendita LOTTOMATICA SERVIZI convenzionati con LIS IP SpA
E’ possibile pagare le bollette nelle oltre 40.000 ricevitorie del lotto, tabaccherie e bar della rete Lottomatica Servizi: basta recarsi in un punto vendita abilitato e consegnare il tagliando con il codice a barre che trovi assieme al bollettino postale.
Al termine dell’operazione verrà rilasciato dall’addetto del Punto Vendita un promemoria che attesta l’avvenuto pagamento.
E’ possibile effettuare pagamenti in contanti o con carta Bancomat, con una commissione pari a 1,55 euro per ciascun bollettino.
Per i titolari delle carte prepagate il costo del servizio è invece di 0,90 euro a bollettino. Il servizio è disponibile solo per importi inferiori a 999,99 euro per ogni transazione.
Per trovare il punto Lottomatica Servizi abilitato più vicino: www.lottomaticaservizi.it
 

Ho pagato due volte la stessa fattura: come mi viene restituito l'importo del secondo pagamento?

L'attività sistematica di controllo dei pagamenti consente ad A2A Ciclo Idrico di rilevare eventuali doppi pagamenti della stessa fattura: non è pertanto necessario da parte del cliente inoltrare la segnalazione.
L'ufficio preposto provvederà al rimborso emettendo specifico assegno di traenza che sarà inviato al cliente al recapito riportato nella fattura; nel caso in cui sia attiva la domiciliazione bancaria delle fatture il rimborso perviene tramite bonifico bancario sul conto corrente.
 

Come posso riscuotere una fattura di rimborso o una nota di accredito?

E’ sufficiente chiamare il nostro numero verde 800135845 (da rete fissa) e concordare con un nostro operatore le modalità di riscossione del credito:

  • riscossione diretta alle casse
  • emissione assegno di traenza
  • accredito con bonifico sul conto corrente.

 

Chi può ritirare una fattura di rimborso?

Il rimborso può essere ritirato sia dall'intestatario della fattura che da un suo incaricato; per
l'operazione viene richiesto il documento d'identità della persona che riscuote l’accredito e la bolletta originale inerente il credito.
 

Posso controllare le mie bollette on-line?

Si, consultando nell’area dedicata Sportello on line.
Il servizio consente di visualizzare in formato pdf e stampare copia della fattura.
 

Come posso modificare il recapito delle bollette?

Direttamente on-line, entrando nella sezione del sito “Sportello on line” oppure telefonando al numero verde 800135845

Cosa devo fare se smarrisco la mia bolletta?

In caso di smarrimento della bolletta prima del pagamento o in caso di mancato recapito è possibile richiederne copia al numero verde 800135845 (da rete fissa) o agli sportelli aziendali.
In alternativa, tramite il nostro Sportello on line è possibile stampare la bolletta mancante.
 

Come posso richiedere l’attivazione e la chiusura di un contratto?

  • tramite il numero verde 800135845 (da rete fissa) dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle17,00;
  • presso uno dei nostri sportelli;
  • tramite il nostro sito internet nell’area dedicata “Sportello on line”.

Come posso pagare un contratto?

Le quote di attivazione dei contratti vengono addebitate in occasione dell'emissione della prima bolletta.

Come posso chiedere e pagare un preventivo?

  • tramite il numero verde 800135845 (da rete fissa – dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17.00)
  • presso uno dei nostri sportelli
  • tramite il nostro sito internet nell’area dedicata “Sportello on line”

Nel preventivo che viene inviato sono indicate tutte le modalità di pagamento.
 

Quando pagare la bolletta?

Le bollette devono essere pagate ENTRO LA DATA DI SCADENZA.
In caso di ritardato pagamento verrà addebitato un tasso di interesse di mora pari al T.U.R. maggiorato di 3,5 punti percentuali.
 

Cosa succede in caso di mancato pagamento?

Come stabilito dal vigente Regolamento per la disciplina del Servizio Idrico Integrato nell’Ambito Territoriale Ottimale della Provincia di Brescia,in caso di mancato pagamento, anche parziale della bolletta, dal giorno successivo alla scadenza daremo corso alle azioni volte al recupero del credito, ivi compresa la sospensione della fornitura.

Prima di dar corso alla sospensione della fornitura verrà inviato al cliente un "sollecito di pagamento" e, persistendo ulteriormente l'inadempimento, una “raccomandata di preavviso sospensione della fornitura” in cui sarà riportato il termine ultimo di pagamento e la modalità attraverso cui comunicarci l'effettuazione del pagamento (ovverosia l'invio esclusivamente al numero di fax 030 3554465 di copia delle ricevuta di versamento effettuata con bonifico bancario o bollettino postale): in assenza di tale comunicazione non sarà possibile interrompere le azioni di recupero del credito.

Dal giorno successivo a tale termine ultimo verrà inoltrata al Comune di riferimento l’informativa prevista dall’Art. 1.16 del vigente REGOLAMENTO per la disciplina del Servizio Idrico Integrato nell’Ambito Territoriale Ottimale della Provincia di Brescia e relativa alla sospensione della fornitura.

La fornitura sospesa per morosità verrà riattivata solo dopo il pagamento dell'arretrato e delle spese di sospensione e di riattivazione della fornitura pari a € 45,00 + IVA incrementabili a € 275,00 + IVA (valori indicati nell’allegato 4 – art. 13 del citato Regolamento).

Dopo 15 giorni di sospensione, protraendosi il mancato pagamento, A2A Ciclo Idrico Spa si riserva il diritto di risolvere il contratto di fornitura, promuovendo comunque le azioni di recupero del credito.

La fornitura risolta sarà ripristinata non appena avrà provveduto al pagamento dell'arretrato e alla sottoscrizione di un nuovo contratto

 

Com'è composta la tariffa del serivizio idrico?

La tariffa del servizio idrico integrato comprende i servizi pubblici di captazione, adduzione e distribuzione di acqua per usi civili, di fognatura e di depurazione delle acque reflue, come indicato dalla Legge n. 36 del 5 gennaio 1994.
Per la provincia di Brescia la regolazione dei servizi idrici integrati è demandata all’Ufficio d’Ambito Territoriale Ottimale.
La tariffa dell’acqua è tipo binomia, ovvero è composta da una quota fissa e una variabile, sia per gli usi domestici sia per quelli non domestici.
La quota fissa rappresenta un impegno contrattuale annuale ed è applicata a ogni unità immobiliare per la quale sia stato sottoscritto un contratto.
La quota variabile corrisponde all'effettivo consumo di acqua e comprende i servizi di acquedotto, fognatura e depurazione ove presente.
La tariffazione avviene a scaglioni con prezzi crescenti.
L'IVA è calcolata sui consumi ed è pari al 10% dell'imponibile totale.
Per la provincia di Brescia, la tariffa include anche la quota fissa fognatura, pari a 3€/U.I all'anno.
Questo importo corrisponde al costo per una pulizia annuale delle caditoie, gli elementi del sistema di drenaggio urbano che convogliano l'acqua piovana dalle strade e dai marciapiedi nelle fognature.
I Comuni della provincia possono inoltre richiedere una maggiorazione di 1€ sulla quota fissa per scopi sociali.
 

Dispersioni idriche - Modalità rimborso

Il cliente dovrà attendere il ricevimento della nostra bolletta e presentarla agli sportelli con la dichiarazione di conformità impianto e la fattura dell’idraulico che ha riparato la perdita.
Nel caso in cui si verifichino delle dispersioni idriche in proprietà privata a valle del punto di consegna, così come stabilito dall’art. 1.20 del Regolamento per la disciplina del servizio idrico integrato nell’Ambito Territoriale Ottimale della Provincia di Brescia, è previsto il rimborso, per la quantità di acqua dispersa, delle quote relative alla fognatura e depurazione e, per una sola volta nell’arco temporale di 5 anni, il conguaglio della tariffa determinato con riferimento ai seguenti tre livelli crescenti di rimborso unitario:

  • fino a 1.000 m3 di acqua dispersa,
  • da 1.000 m3 a 3.000 m3 di acqua dispersa,
  • oltre 3.000 m3 di acqua dispersa,

calcolando il rimborso unitario come differenza tra la quota acquedotto del 4° scaglione e la quota acquedotto del 2° scaglione con riferimento alla tariffa per residenza anagrafica.

In particolare, per il primo scaglione di dispersione tale quota di rimborso coincide con il 100% della differenza, per il secondo scaglione considerando il 60% della quota acquedotto del 2° scaglione, per l’ultimo scaglione considerando il 20% della quota acquedotto del 2° scaglione.
Per determinare l’entità della dispersione viene preso come riferimento il consumo rilevato nell’analogo periodo dell’anno precedente applicando una franchigia pari a m3 200 per ogni unità immobiliare fino ad un quantitativo massimo di m3 1.000.

Al fine di ottemperare al rispetto di normative per la concorrenza che impongono di separare la gestione di attività a libero mercato, quali la vendita di energia elettrica e gas, da quelle gestite in regime di concessione, come il servizio idrico integrato, a partire dall’1/11/2011:

  1. l’acqua è fatturata sempre separatamente da quella relativa alle forniture di gas ed energia elettrica;
  2. la cadenza di fatturazione del servizio idrico è trimestrale: 2 fatture a saldo e 2 fatture determinate su consumi presunti;
  3. le fatture in acconto sono emesse solo se di importo complessivo superiore a 20 euro;
  4. il pagamento delle fatture di A2A Ciclo Idrico è fatto sui conti correnti dedicati i cui riferimenti sono:
    IBAN = IT72C0350011299000000016797 – BIC = BLOPIT22XXX
    C.C. POSTALE = 1000077584
  5. il sito web di A2A Ciclo Idrico è: www.a2acicloidrico.eu
  6. le pratiche di ricalcolo ancora in corso sono trasferite ad A2A Ciclo Idrico

 

Perché nella mia bolletta energia elettrica e/o gas non c'è più l'addebito relativo alla fornitura dell'acqua?

A partire dal mese di novembre 2011 sono state trasferite in capo ad A2A Ciclo Idrico anche le attività commerciali a supporto della vendita, quali la gestione dello sportello, del call center commerciale e della fatturazione.
Pertanto a partire dal mese di novembre 2011, la bolletta del servizio idrico integrato sarà sempre separata da quella relativa alle forniture energetiche e verrà emessa direttamente da A2A Ciclo Idrico SpA.
 

Perché l'acqua viene fatturata separatamente? Quando arriverà la fattura?

Dal mese di novembre 2011 l’acqua verrà fatturata sempre separatamente, al fine di ottemperare al rispetto di normative per la concorrenza che impongono di separare la gestione di attività a libero mercato, quali la vendita gas ed energia elettrica, da quelle gestite in regime di concessione, come il servizio idrico integrato.
Le bollette annue che riceverà avranno cadenza trimestrale: 2 saranno bollette a saldo - analogamente a quanto già avviene oggi - 2 saranno bollette determinate su consumi storici (bollette in acconto).
Le bollette in acconto verranno emesse solamente se di importo complessivo superiore a 20 euro.
 

Perché le due fatture non possono arrivare insieme?

Le fatture “energetiche” e quella del servizio idrico non possono essere mantenute su un’unica bolletta per ottemperare a vincoli normativi a tutela della concorrenza: la vendita energia elettrica e gas sono infatti business a mercato libero, mentre il servizio idrico viene svolto in forza di una concessione in regime di monopolio.
Inoltre, il contesto normativo relative alle cadenze di bollettazione previste per l’energia elettrica e il gas è diverso da quello previsto per la fornitura idrica.
L’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas stabilisce infatti una frequenza almeno quadrimestrale per la fornitura di gas (AEEG 229/01) e almeno bimestrale per la fornitura elettrica (AEEG 200/99).
Il Decreto del presidente del Consiglio dei Ministri 47/96 invece prevede una frequenza di bollettazione per il business idrico almeno semestrale.
 

Ogni quanto tempo esce la fattura? Sono sempre letture lette o stimate? Arriveranno negli stessi periodi in cui arrivavano prima?

Le bollette annue che riceverà avranno cadenza trimestrale: 2 saranno bollette a saldo - analogamente a quanto già avviene oggi - 2 saranno bollette determinate su consumi storici (bollette in acconto).
Le bollette in acconto verranno emesse solamente se di importo complessivo superiore a 20 euro.
A causa della separazione dei processi di fatturazione e delle diverse disposizioni normative di riferimento, è possibile che le bollette arrivino con tempistiche separate rispetto a quelle energia elettrica e/o gas.
L’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas stabilisce infatti una frequenza almeno quadrimestrale per la fornitura di gas (AEEG 229/01) e almeno bimestrale per la fornitura elettrica (AEEG 200/99).
Il Decreto del presidente del Consiglio dei Ministri 47/96 invece prevede una frequenza di bollettazione per il business idrico almeno semestrale.
 

Rimane la domiciliazione?

Abbiamo provveduto ad attivare in automatico la domiciliazione bancaria qualora fosse già attiva sulla sua fornitura.
La invitiamo però a verificare sulla bolletta se tale attivazione sia stata perfezionata con successo.
Se così non fosse, le ricordiamo che la bolletta ricevuta deve essere pagata attraverso i canali tradizionali (poste, bonifico bancario, presso gli sportelli della Società e quelli convenzionati).
Con l’occasione la invitiamo a comunicarci i suoi dati di IBAN e Codice Fiscale al fine di provvedere il più rapidamente a ripristinare la sua domiciliazione.
 

Nel caso in cui la domiciliazione non sia stata recuperata: cosa è successo? cosa devo fare per riavere la domiciliazione? perché ho ricevuto la bolletta con il bollettino postale?

Abbiamo provveduto ad attivare in automatico la domiciliazione bancaria qualora fosse già attiva sulla sua fornitura.
La invitiamo però a verificare sulla bolletta se tale attivazione sia stata perfezionata con successo.
Se così non fosse Le ricordiamo che la bolletta ricevuta deve essere pagata attraverso i canali tradizionali (poste, bonifico bancario, presso gli sportelli della Società e quelli convenzionati).
 

Vi sono soglie di importo al di sotto delle quali non esce una fattura?

Le fatture in acconto, basate quindi su consumi presunti, non verranno emesse se di importo inferiore ai 20 euro.
Le fatture di saldo (2 all’anno) verranno emesse sempre, indipendentemente dall’importo.
Qualora la bolletta di saldo fosse inferiore a 15 euro, non le sarà richiesto il pagamento; il relativo importo verrà aggiunto alla bolletta successiva.
 

A2A Ciclo Idrico: condizioni contrattuali, Assicurazione, orari sportello, pagamento sportello poste

Cambiano le condizioni contrattuali?
Le condizioni contrattuali rimangono le stesse già in atto.

L’assicurazione ACQUASICURA resta attiva?
Sì.

Gli orari degli sportelli sono diversi?
Gli orari degli sportelli rimangono gli stessi.

Il pagamento allo sportello Poste delle bollette acqua è comunque gratuito?
Per tutti i canali, le condizioni di pagamento rimangono invariate.

Nuovi conti correnti

A2A Ciclo Idrico si è dotata di conti correnti dedicati, i cui riferimenti sono:
COORDINATE BANCARIE (IBAN) =IT 15 Z 03111 11237 000000016797 - BIC = BLOPIT22XXX
C.C. POSTALE = 1000077584


Le ricordiamo che tali estremi vanno utilizzati SOLO per le bollette emesse direttamente da A2A Ciclo Idrico, mentre per le bollette antecedenti novembre 2011 ed emesse da A2A Energia/ASMEA vanno usati i precedenti numeri di c/c
 

Crediti nei confronti di A2A Ciclo Idrico o A2A Energia

Vanto un credito nei confronti di A2A CII che non mi viene rimborsato, perché?
Il credito verso A2A CII le verrà rimborsato con l’emissione della prossima fattura


Avevo un credito con A2A Energia relativo al ciclo idrico, da chi/quando mi sarà restituito?
Nel caso in cui lei abbia in mano una nota credito emessa da A2A Energia, quel credito le verrà restituito da A2A Energia, secondo le tempistiche indicate nella nota credito stessa.
Nel caso di Ricalcoli, tutte le pratiche non ancora avviate alla data di novembre 2011 vengono trasferite al nuovo gestore A2A Ciclo Idrico SpA.
Pertanto il suo credito (qualora dovuto) le verrà restituito da parte di A2A Ciclo Idrico, secondo le tempistiche della pratica.
Importo sottosoglia: se il suo credito era relativo ad una bolletta sottosoglia (di importo inferiore i 15 euro e pertanto non pagabile), tale credito le verrà restituito da A2A Ciclo Idrico attraverso la prima bolletta utile.
 

Avevo una pratica di ricalcolo pendente con A2A Energia (divisionali, perdite…), viene trasferita al nuovo gestore?

Sì, tutte le pratiche relative ai ricalcoli vengono trasferite al nuovo gestore.
Pertanto la Sua pratica verrà perfezionata da parte di A2A Ciclo Idrico.
 

Caratteristiche dell'acqua distribuita (durezza, etc..)

La buona qualità dell'acqua distribuita è assicurata mediante controlli da parte di A2A Ciclo Idrico e controlli sanitari ispettivi effettuati dall'ASL, con frequenze di campionamento e metodi di analisi dei parametri secondo quanto previsto dalla vigente normativa.
E' importante evidenziare che, a causa delle diverse fonti di approvvigionamento dell'acquedotto (pozzi e sorgenti), si possono avere fluttuazioni dei valori rilevati, che in ogni caso sono sempre ben lontani dalle concentrazioni massime consentite dalla legge.
Le analisi dell’acqua distribuita sono disponibili sul sito di A2A Ciclo idrico all’indirizzo:
http://www.a2acicloidrico.eu/home/cms/idrico/sostenibilita/index.html
 

Recupero Tariffario Partite Pregresse

Le Partite pregresse sono relative al mancato riconoscimento dei corrispettivi tariffari legati alla copertura del costo del capitale investito dal gestore nel periodo 2007-2011 ante regolazione
dell’Autorità per l’Energia Elettrica il Gas ed il Sistema Idrico (AEEGSI).

Il documento completo in formato pdf

 

A2A Ciclo Idrico - P.I. 03258180987 | Privacy