Ciclo Idrico Società Impianti | Fonte di Mompiano

Fonte di Mompiano

L'acqua distribuita alla città di Brescia è attinta dalle fonti di Mompiano e di Cogozzo (Villa Carcina) e dalle falde sotterranee mediante 42 pozzi. In provincia, nei comuni gestiti da A2A Ciclo Idrico, le fonti attive sono 143 (generalmente con piccole portate) ed i pozzi 120.

cippo_MompianoDi particolare interesse, anche dal punto di vista storico-culturale, è la Fonte di Mompiano.
Nell’epoca della Brixia imperiale, la fonte era costituita da sette polle, sgorganti ai piedi del colle San Giuseppe, che formavano un laghetto da cui aveva origine l’acquedotto romano che, giunto nella piazza del Foro, si ripartiva per alimentare le fontane, allora solo pubbliche. Un cippo con incisa la scritta "Proprietas Civitatis Brixiae", posto all'ingresso della fonte, testimoniava la proprietà pubblica della Fonte
Intorno al 770 D.C., re Desiderio ristrutturò in modo consistente il condotto alimentato dalla fonte, consentendo di portare l’acqua al monastero di San Salvatore (ora Santa Giulia).

Fonte di MompianoSul finire del milleottocento, le acque di Mompiano alimentavano 73 fontane pubbliche a getto continuo ed altre 2561 fontane comunali e private, in parte a spina chiusa ed in parte ancora a getto continuo.
La portata media in quel periodo variava, da stagione a stagione, da un minimo di 200 litri al secondo ad un massimo di 500 litri al secondo.

Nell'ultimo ventennio dell'ottocento, l'espansione demografica ed industriale impose di distribuire acqua in zone più lontane dal centro cittadino e tra il 1896 ed il 1901 fu realizzata una nuova rete idrica, inaugurata ufficialmente l'8 giugno 1902.
L'attuale struttura della fonte coperta risale a quel periodo.

La producibilità della fonte, che negli anni '60 soddisfaceva circa il 50% del fabbisogno cittadino, si è andata via via riducendo ed oggi, anche in relazione agli aumentati consumi specifici, fornisce assieme alla fonte di Cogozzo, una quantità di acqua pari al 14% del totale erogato a Brescia.

La fonte di Mompiano è dotata di un impianto di biossido di cloro per preservare la potabilità dell’acqua durante il percorso nelle tubazioni dell'acquedotto e di un impianto di filtrazione a carboni attivi, installato in via precauzionale ma che non è mai stato necessario utilizzare.
 
Download pdf
L'opuscolo dell'impianto L'opuscolo dell'impianto

 

A2A Ciclo Idrico - P.I. 03258180987 | Privacy