Brescia, 19 marzo 2021 - Sulla base dei periodici momenti di confronto intercorsi in questi mesi, ANACI e A2A Ciclo Idrico hanno condiviso e approvato un progetto pilota, primo sul territorio italiano, che prevede la costituzione di un tavolo di lavoro fra le parti, con lo scopo di confrontarsi su specifiche tematiche che interessano il settore idrico della città di Brescia e dei Comuni della provincia dove opera A2A Ciclo Idrico.

Il tavolo di lavoro esaminerà e si confronterà sulle proposte di legge e/o i provvedimenti regolatori (regionali, territoriali e/o nazionali) nella previsione di un collegamento più diretto con la cittadinanza rappresentata da ANACI. L’amministratore di condominio, infatti, rappresenta proprio questo ruolo, una figura professionale in grado di fungere da trait d’union fra il mondo dell’impresa, come A2A Ciclo Idrico in questo caso specifico, ed i condòmini, specchio - in scala - della più ampia cittadinanza.

Si tratta di un progetto permanente decisamente innovativo proprio per le modalità in cui è stato pensato: A2A Ciclo Idrico gestisce i servizi connessi al ciclo idrico integrato - acquedotto, rete fognaria e depurazione - operando con una costante attenzione alle esigenze della collettività e alla piena soddisfazione dei propri interlocutori.

Gli argomenti, spesso fortemente tecnici, saranno affrontati da interlocutori qualificati e in grado di dare informazioni dettagliate e con un linguaggio facilmente comprensibile per i cittadini: un’azione che caratterizza da sempre il ruolo attivo svolto sul territorio e nei confronti dell’utenza da parte di A2A Ciclo Idrico e che, attraverso il tavolo attivato con ANACI, potrà trovare nuova spinta e condivisione.

In questo senso, la scelta di una collaborazione fattiva con ANACI si sostanzia in una visione di eccellenza della professionalità espressa dall’associazione e nell’ampia tutela fornita agli amministrati. Una collaborazione volta ad una comprensione più profonda delle esigenze del territorio di Brescia e all’applicazione di norme e disposizioni regolatorie finalizzate ad ottenere gli obiettivi prefissati dagli Enti preposti alla regolazione del Servizio Idrico.

Il tavolo di lavoro intende, altresì, offrire un servizio informativo rivolto agli Amministratori, attraverso l’organizzazione di incontri online – offline, su temi di interesse comune.

ANACI e A2A Ciclo Idrico hanno di fatto già individuato una serie di argomenti con cui scendere in campo fra i quali, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, anche il tema della dismissione del servizio legato ai ripartitori divisionali, che costituisce per l’anno in corso probabilmente l’obiettivo più sfidante per il tavolo.

Su tale ultima problematica, in particolare, il tavolo di lavoro - partendo da alcuni punti emersi dall’ascolto dei diversi interlocutori con i quali sono stati condotti proficui incontri -, punterà a:

  • delineare alcune azioni dedicate agli utenti quali la possibilità di una formazione personalizzata per l’utilizzo di software gratuito per la ripartizione delle bollette sui singoli utilizzatori sottesi al contatore somma;
  • implementare i contatori stradali di tipo smart;
  • attivare, a conclusione del necessario periodo di messa a regime, un sistema di controllo su  eventuali perdite idriche a valle del punto di consegna;
  • fornire la  necessaria consulenza per gestire la delicata fase di transizione.

Nel caso in cui dovessero emergere criticità nel corso dell’operazione, il tavolo di lavoro sarà pronto ad intervenire per valutarle ed agire di conseguenza, sempre in un’ottica di agevolazione, semplificazione e collaborazione tra le parti.

ANACI si propone così come precursore di un dialogo costruttivo verso le Società di Servizi come A2A Ciclo Idrico.
A2A Ciclo Idrico, a sua volta, riprendendo ed estendendo una prassi già in vigore con le Amministrazioni comunali e le realtà associative, proseguendo il cammino di confronto e condivisione con le realtà territoriali avviato negli anni scorsi, è sempre disponibile a coinvolgere e ad essere coinvolta dai diversi stakeholder al fine di trovare le migliori soluzioni per l’utenza.
 

Ufficio Stampa ANACI - Brescia
Ufficio Stampa A2A - Brescia