Gavardo, Villanuova sul Clisi e Vallio Terme: completato il sistema di depurazione e di collettamento

I tre comuni escono dall’infrazione europea

Investimento complessivo di 17,2 milioni di €uro di cui 16,8 M€ a carico di A2A Ciclo Idrico


Brescia, 23 novembre 2021 - Gavardo, Villanuova Sul Clisi e Vallio Terme: completato il sistema di depurazione e di collettamento fognario che permetterà ai tre Comuni di uscire dall’infrazione europea.

Dal 29 novembre, infatti, entrano in funzione i nuovi impianti realizzati da A2A Ciclo Idrico e contestualmente vengono dismessi quelli preesistenti.

Il nuovo impianto di depurazione di Gavardo ha una capacità di trattamento complessivo di 36 mila Abitanti Equivalenti (AE) ed è dimensionato in modo tale da supportare, con adeguati margini, lo sviluppo demografico della zona servita con proiezione al 2045.

La nuova soluzione adottata e realizzata nel territorio di Gavardo, a sud del centro abitato sulla sponda sinistra del fiume Chiese, andrà a sostituire i due depuratori, ormai obsoleti, a servizio di Gavardo e nei quali già confluivano i reflui di Vallio Terme e di Villanuova sul Clisi.

I due impianti, costruiti negli anni ‘70 ai margini del paese, con il passare degli anni e il conseguente sviluppo demografico e urbanistico del territorio sono stati via via inglobati nel centro abitato, risultando non più idonei a soddisfare i livelli depurativi necessari: l’entrata in infrazione europea era stata infatti determinata dall’insufficienza della capacità del depuratore esistente, che era pari a 10 mila Abitanti Equivalenti contro un bacino sotteso di più di 12mila abitanti.

Conclusa la realizzazione delle opere, entro la fine del mese di novembre come detto sono previste le operazioni di avviamento del nuovo impianto e sistema di collettamento fognario a servizio dei Comuni di Gavardo, Villanuova sul Clisi e Vallio Terme: un passaggio che consentirà l’uscita dall’infrazione europea, con conseguente pieno allineamento alle direttive emanate dalla Comunità Europea.

I lavori di costruzione dell’impianto di depurazione erano iniziati nel settembre 2019 e si sono conclusi a metà novembre, mentre nel mese di maggio di tre anni fa avevano avuto inizio i lavori di costruzione dei collettori di trasporto dei reflui fognari dall’impianto di Villanuova sul Clisi, dove già erano collettati i reflui di Vallio Terme, al nuovo impianto intercomunale, collettori sviluppati per una lunghezza complessiva di circa 4 km che hanno interessato la viabilità locale per 18 mesi con conclusione dei lavori a fine 2019.

Sono in corso in questi giorni alcuni lavori di finitura presso gli impianti di depurazione esistenti per dismettere gli impianti esistenti ed avviare tutto al nuovo impianto. Gli impianti esistenti verranno completamente svuotati e bonificati.

L’impianto è stato progettato, e di conseguenza costruito, curandone in modo particolare l’inserimento e l’armonizzazione ambientale: infatti il locale tecnico, che contiene tutte le apparecchiature elettromeccaniche, è stato inserito nella collina retrostante con il minor impatto paesistico possibile. L’edificio è inoltre rivestito con del materiale simil-legno in modo da limitarne l’impatto visivo. Tutta i locali tecnici all’interno sono dotati di un sistema di aspirazione dell’aria, che viene poi trattata in appositi bio-filtri, in modo da evitare fuoriuscite di odori molesti.

La realizzazione del sistema di collettamento e depurazione dei Comuni di Gavardo, Vallio Terme e Villanuova sul Clisi ha comportato un investimento di 17,2 milioni di €uro di cui 16,8 M€ a carico di A2A Ciclo Idrico e 0,4 M€ finanziati da ATO e Regione Lombardia. 

In particolare, 4,7 M€ sono stati investiti per lo sviluppo della rete di collettori e 14,2 M€ per la realizzazione dell’impianto di depurazione.

L’impianto è costituito da due linee parallele di trattamento completamente autonome ed intercambiabili, ed è costruito su tre livelli di quota in modo da minimizzarne l’impatto ambientale e seguire il declivio della collina.

Le linee di trattamento comprendono:

  • Grigliatura grossolana
  • Pompe di Sollevamento
  • Grigliatura Fine (al chiuso)
  • Dissabbiatura e disoleatura (in locale chiuso)
  • Vasche di Ossidazione e Denitrificazione 
  • Vasche di Sedimentazione
  • Linea di trattamento fanghi (in locale chiuso)
  • Filltrazione finale terziaria su tela
  • Disinfezione a raggi ultravioletti
  • Trattamento aria dei locali chiusi con biofiltro

Lo scarico finale delle acque depurate, come per gli impianti preesistenti, è nel fiume Chiese.


Ufficio stampa A2A
Brescia

Ultime comunicazioni